5 Consigli essenziali per una strategia di Content Marketing di successo

Se si pensa che il contenuto si basa su una raccolta di blog, Tweet e pagine web che funziona in combinazione con gli obiettivi di un business, hai ragione; ma solo in parte. Mentre la sensibilizzazione sociale, il branding e i contenuti di qualità sono elementi importanti della gestione dei contenuti, nel grande schema delle cose, c’è molto di più.

Se sei coinvolto in qualsiasi aspetto del marketing digitale o vuoi esserlo, ti consigliamo di sviluppare una chiara comprensione di ciò che è coinvolto nello sviluppo di una strategia di content marketing di successo. Qui, descriveremo alcune delle aree chiave che qualsiasi content manager o stratega hanno bisogno di una solida comprensione per eseguire una campagna di marketing digitale di successo.

Comprendere l’imbuto di Content Marketing (Sales)

L’imbuto di vendita è essenzialmente un termine ampio che descrive il percorso decisionale dell’acquirente, con le tre fasi chiave che sono la consapevolezza, la valutazione e l’acquisto. Chiunque sia coinvolto in vendite e marketing deve prestare molta attenzione a questo processo al fine di ottenere una migliore comprensione di ciò che rende gli acquirenti si muovono attraverso l’imbuto.

In una certa misura, il content marketing è considerato outreach, il che significa che è qualcosa che si trova nella “parte superiore” dell’imbuto di vendita. Per un estraneo, può sembrare che questo aspetto del marketing digitale sia “lontano” dall’effettiva parte di guadagno (vendite) dell’imbuto.

Questo articolo tramite Single Grain suggerisce che, con il content marketing, esiste una quarta fase dell’imbuto di vendita che viene dopo la conversione “delight”, che si traduce essenzialmente nello stabilire la fedeltà alla marca. Pertanto, gli strateghi dei contenuti dovrebbero sempre pensare a quattro fasi critiche dell’imbuto:

  • Outreach: attrarre nuovi clienti
  • Conversione: convincere i clienti ad acquistare
  • Chiusura: fare la vendita
  • Ritenzione: stabilire la fedeltà alla marca e clienti di ritorno

Il “top” della canalizzazione è dove la consapevolezza del marchio e lead generation accade. È dove hai l’opportunità di lanciare una rete sulla base di clienti più ampia possibile e non solo costruire il tuo pubblico, ma anche impegnarsi con loro per capire di più sulla tua intera strategia. Ma un grande stratega di contenuti o manager capirà come coinvolgere i clienti attraverso ogni parte dell’imbuto e idealmente tenerli in bicicletta attraverso l’imbuto.

Visualizza i tuoi contenuti come dati

Una strategia di contenuti non riguarda il numero di blog scritti al mese, quanto tempo dovrebbe essere speso facendo Facebook Live, o se una società dovrebbe scrivere un white paper. Si tratta assolutamente di qualità, ma tutte queste cose non sono esattamente ciò che riguarda la strategia: sono componenti, ma non sono realmente ciò che guiderà il tuo approccio strategico.

Una grande strategia di content marketing può coinvolgere il pubblico ad ogni turno, e per fare questo, un buon stratega ha bisogno di sapere come il loro contenuto sta lavorando. Quando sai esattamente come girare i tuoi contenuti in modo che siano efficaci in una fase, puoi quindi utilizzare tali informazioni mentre passi alla fase successiva nell’imbuto.

La tua strategia sarà guidata dall’analisi. Il lavoro dello stratega è quello di monitorare meticolosamente, monitorare, guardare e riferire sui numeri al fine di perfezionare e regolare continuamente verso conversioni migliori. Avrete bisogno di tenere traccia di dove i vostri clienti sono “provenienti da”, e dove sono “andando.”In altre parole, è necessario valutare continuamente i modelli di traffico.

Testare continuamente ciò che stai facendo è come avrai una solida idea delle preferenze, degli interessi e del comportamento di acquisto del tuo pubblico. È necessario sapere quanto bene il materiale sta eseguendo al fine di rendere alla fase successiva del processo.

Le domande di base che vorrai chiedere continuamente includono:

  • Cosa può essere raffinato e migliorato?
  • Quali strumenti, app e piattaforme stanno eseguendo meglio e meno bene?
  • Qual è il miglior uso del tempo e delle risorse in relazione alla conversione (vendite)?
  • Come si fondono tutti i pezzi?

Crea un piano

La creazione di un calendario è fondamentale per una strategia di successo. Proprio come un calendario editoriale per una pubblicazione tradizionale, un calendario di contenuti può aiutare a guidare la vostra strategia in un determinato lasso di tempo. Naturalmente, ti consigliamo di aggiungere date speciali qui, come le principali festività ed eventi rilevanti per il tuo settore. Probabilmente vorrai anche lasciare alcuni punti “vuoti” per incorporare, ad esempio, eventi imprevedibili ma rilevanti o argomenti di tendenza di cui hai bisogno per creare contenuti all’ultimo minuto.

Puoi anche utilizzare questo calendario non solo per pianificare ciò che stai postando, ma dove. Avere una strategia multimediale e anche includere outreach come guest posting e PR è cruciale in questi giorni. Considera dove i diversi canali di distribuzione si adatteranno bene alla tua strategia di vendita lungo la timeline dei mesi successivi.

Repurpose

Come si considera la distribuzione, ti consigliamo di tenere a mente i diversi scopi che i diversi tipi di contenuti hanno e come questo può influenzare il vostro marketing e come è possibile utilizzare varie combinazioni di contenuti per risparmiare tempo e risorse. Potresti prendere in considerazione, ad esempio, stabilire l’autorità tramite il guest blogging, comporre blog in tandem con serie di e-mail e utilizzare i social media per costruire tribù e gruppi.

È del tutto ragionevole ed efficiente sviluppare una strategia basata su blocchi di contenuti che possono essere facilmente riproposti attraverso diversi canali e per scopi diversi. Quindi, mentre sviluppi tutti i tuoi contenuti (pensa ai contenuti multimediali), considera i modi in cui possono essere facilmente convertiti in futuro.

Ecco alcune idee, solo per citarne alcune:

  • Sviluppare un webinar in una serie di e-mail corsi di vendere
  • Crea PDF guide del vecchio blog
  • Sviluppare blog in modo che possano essere utilizzati in seguito per creare facilmente un caso di studio o whitepaper
  • Creare un’infografica di una presentazione (o viceversa)

È inoltre possibile creare ogni pezzo di contenuto, con l’intenzione di un uso misto di strategia. Pulsanti Tweet sono un grande esempio di questo. Tutto ciò che fornisce un modo semplice per voi e il vostro pubblico per ampliare la distribuzione di un determinato post è oro.

Stabilisci una direzione specifica per i tuoi contenuti

Diciamo che sei uno stratega o un manager di contenuti e hai una solida struttura di contenuti e scrittori pronta. Hai sviluppato una strategia, conosci l’imbuto, hai un calendario. Hai stabilito, in senso generale, quello che vuoi dire.

Molte aziende hanno già un sacco di contenuti e un team di scrittori a disposizione per crearlo; questi sono essenziali, così come un insieme di strumenti per l’analisi. Ma è importante che gli strateghi capiscano in quale parte del framework di marketing rientrano diversi tipi di contenuti.

L’elenco che segue non è un esempio concreto; varierà sicuramente con il contesto. Ma è una buona idea suddividere i tipi di contenuto in diverse fasi dell’imbuto solo in modo che tutti i membri del team siano chiari sullo scopo di ciascuno.

  • Outreach: Facebook ads, landing page, explainer videos, infographics
  • Conversion: Social media, blog informativi, case studies, quiz
  • Closing: Serie di e-mail, recensioni, questionari
  • Conservazione: offerte esclusive, white paper, e-mail, concorsi, sondaggi

È essenziale che tu abbia questo contenuto preparato e pronto per andare ben avanti rispetto alla timeline. Inoltre, è necessario sapere quale tipo di contenuto funziona bene in contesti diversi, ovvero con diversi tipi di pubblico e anche su piattaforme diverse. Entrando in 2018, le tendenze su cui puoi basarti nella maggior parte dei casi sono video (in particolare contenuti effimeri), infografiche e applicazioni basate su AI come la ricerca vocale.

Mantieni sempre una mentalità fresca

Uno dei tratti chiave di un grande stratega di content marketing è avere la capacità di risolvere continuamente problemi e imparare cose nuove. Content marketing non è scienza missilistica, ma ci vuole un po ‘ di pazienza, creatività e una prospettiva analitica. Sebbene una strategia efficace richieda un pensiero analitico, non è affatto tagliata e asciutta, questo lascia spazio a molta creatività e, almeno in una certa misura, alla sperimentazione.

Avrete bisogno di una visione chiara dei vostri obiettivi, e avrete bisogno di avere almeno un business plan sciolto in atto. Ci vuole anche una buona conoscenza degli strumenti più efficaci e aggiornati a cui hai accesso nel contesto del business e del settore con cui stai lavorando.

Così, come si passa attraverso i punti di cui sopra, si vorrà sempre pensare avanti a nuove soluzioni e strumenti che è possibile utilizzare per perfezionare continuamente la vostra strategia per raggiungere nuovi obiettivi nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.