Come le organizzazioni non profit possono costruire partnership con le imprese

Stiamo ripubblicando alcuni dei post più popolari del Blog GuideStar, un predecessore del blog Candid, qui nel Blog Candid.

Quando si tratta di aumentare la visibilità e i fondi per un’organizzazione no-profit, a volte può sembrare una battaglia in salita. Dal social media marketing alle campagne e-mail e agli eventi di persona, la tua organizzazione no-profit ha indubbiamente eseguito la gamma per trovare ciò che funziona e ciò che non funziona. Ma per molte organizzazioni non profit, specialmente quelle più piccole con pochi volontari o personale di supporto, le partnership commerciali sono una via di crescita spesso trascurata o sottovalutata.

In realtà, la costruzione di un rapporto con un business for-profit può essere vantaggioso sia per il business e il no-profit in modi che non si può avere anticipato. Tuttavia, il primo passo—chiedere alle aziende se sono interessate a una partnership—può essere il blocco stradale che impedisce sia alle aziende che alle organizzazioni non profit di raccogliere i frutti. Ecco perché stiamo condividendo ciò che le organizzazioni non profit hanno da offrire ai partner, così come il modo in cui le organizzazioni non profit possono fare il primo passo nella ricerca di partnership vantaggiose con società a scopo di lucro.

Le organizzazioni non profit hanno molto da offrire alle imprese

Uno degli ostacoli più comuni che incontra un gruppo senza scopo di lucro quando si considera una partnership commerciale è la semplice vecchia fiducia. Non profit hanno molto da offrire un business, anche se sono piccoli. Come? Si tratta di vendite, responsabilità sociale d’impresa, soddisfazione dei dipendenti, marketing e implementazione.

Vendite

Un aumento delle vendite, migliori rendimenti degli azionisti e un miglioramento dei clienti di ritorno sono tutti possibili con i partner senza scopo di lucro. Questo perché gli studi dimostrano che i consumatori vogliono imprese socialmente responsabili e sceglieranno effettivamente queste aziende rispetto ai loro concorrenti. Possono anche cercare prodotti e servizi responsabili come alternative. Fino al 66 per cento dei consumatori sono disposti a pagare di più per una società che riflette questi valori. Collaborando con un’organizzazione no-profit, un’azienda può vendere più prodotti, coinvolgere più clienti inafferrabili ed essere più competitiva in un mercato allagato. La condivisione di statistiche simili con le imprese quando il non profit è alla ricerca di un partner può fare appello ai lati sociali e fiscali della società.

Responsabilità sociale d’impresa

La responsabilità sociale d’impresa, o CSR, è una politica che le imprese possono mettere in atto per ridurre gli effetti sociali, finanziari e ambientali delle operazioni “tradizionali”. Stabilendo queste politiche, le aziende lavorano sia internamente che esternamente per essere steward più responsabili. Poiché i consumatori chiedono prodotti e servizi più trasparenti e responsabili, sempre più aziende stanno creando politiche di responsabilità sociale delle imprese. Ciò significa che un’organizzazione no-profit potrebbe effettivamente aiutare un’azienda a diventare più redditizia e attraente per i consumatori attraverso la partnership.

Soddisfazione dei dipendenti

C’è un altro vantaggio inaspettato per le partnership tra organizzazioni non profit e for-profit: la produttività dei dipendenti. In un mondo in cui i dipendenti si sentono disimpegnati e disconnessi dal loro lavoro, il volontariato e il ritorno sul posto di lavoro possono effettivamente migliorare i sentimenti di impegno e lealtà. Questo, a sua volta, diminuisce il fatturato, aumenta la produttività e costruisce la cultura aziendale. Inoltre, i Millennial-attualmente la più grande forza lavoro negli Stati Uniti-sono altamente motivati a dare, rendendo una partnership senza scopo di lucro un ottimo modo per attirare questi lavoratori altamente qualificati. Poiché le partnership sono spesso eseguite dai dipendenti di un’azienda, si tratta di informazioni di grande valore da portare nel vostro raggio d’azione.

Marketing

Con il marketing, un’azienda e un’organizzazione no-profit vedranno probabilmente una spinta nel riconoscimento del marchio e nella visibilità generale—e potrebbero anche non dover pagare per questo! Poiché i consumatori vogliono vedere le aziende che supportano le cause sociali, è possibile che una partnership possa portare all’attenzione dei media, al coinvolgimento dei social media e a una migliore reputazione di “passaparola”. Questo livello di riconoscimento può aiutare ad attirare nuovi clienti per il business e può aumentare le donazioni e l’impegno per il no-profit. Concentrarsi su questo potenziale sottoprodotto di una partnership è una grande motivazione sia per il no-profit che per il business.

Implementazione

Le piccole organizzazioni non profit in cerca di partner commerciali possono sentirsi particolarmente mal equipaggiate per trovarle, ma spesso sono più preziose per le aziende di quanto si rendano conto. Le piccole organizzazioni non profit offrono un” piede nella porta ” che molte operazioni più grandi normalmente non forniscono; le aziende devono effettivamente saltare attraverso un sacco di cerchi-o donare un sacco di soldi—per entrare in partnership con grandi organizzazioni non profit (ad esempio, Croce Rossa, Habitat for Humanity, ecc.). Con un’organizzazione no-profit più piccola e agile, le aziende sono in grado di avviare la partnership con molta più facilità e sono in grado di fare immediatamente la differenza.

Naturalmente, quando si decide di collaborare con un no-profit, le aziende vogliono sapere che stanno andando a vedere i ritorni, che è il motivo per cui è importante che le organizzazioni non profit sanno come affrontare un business con un’offerta reciprocamente vantaggiosa.

Come le organizzazioni non profit possono trovare partner commerciali

Per trovare un partner commerciale per la tua organizzazione no-profit di piccole o medie dimensioni, inizia a cercare un business con valori in linea con la tua missione. Le piccole e medie imprese nella tua zona possono essere aperte a partnership, in quanto probabilmente non hanno formato altre partnership. Per iniziare, fai una rapida ricerca su Internet per le aziende della tua zona e trova i contatti da inviare via email per chiamare (Risorse umane, relazioni con i dipendenti o titoli di coinvolgimento della comunità potrebbero essere la soluzione migliore). Una combinazione di Google search e LinkedIn è un ottimo modo per farlo.

Non sei sicuro di cosa dire a un’azienda una volta trovato il contatto?

“Racconta una storia che risuonerà con questo particolare partner commerciale”, afferma Julia Campbell, autrice di Storytelling in the Digital Age: A Guide for No Profit. “Scopri cosa hanno investito in precedenza, dove si trovano i loro interessi e quali altre organizzazioni sono coinvolte.”Questo non deve richiedere un sacco di lavoro in anticipo; basta cercare le piccole e medie imprese e guardare le pagine Circa e Missione sui loro siti web. Questo ti dirà in breve tempo se i loro valori si allineano o meno con i tuoi.

Quando si raggiungono aziende di qualsiasi dimensione, le organizzazioni non profit più piccole (o anche le organizzazioni non profit di grandi dimensioni che non hanno familiarità con le partnership) possono evidenziare come sono:

  • Allineato con il business i valori di
  • in Grado di aiutare a incrementare le vendite, la visibilità e la produttività dei dipendenti
  • > > Pronti per iniziare e implementazione di un partenariato
  • in Grado di interagire con il business one-on-one
  • Posizionato a rafforzare la reputazione locale

messa a fuoco sulle imprese che sono a) fortemente allineato con i tuoi valori, b) locale per la comunità in cui stai lavorando, e c) locali e allineati aiuterà in modo esponenziale con la vostra mobilitazione. Una volta che hai contattato la persona giusta (anticipare un paio di e-mail inoltrate), si può iniziare a coltivare una partnership che è grande per entrambe le organizzazioni.

Costruire solide partnership commerciali

Il primo passo dopo aver lanciato una potenziale partnership è quello di ottenere chiarezza su ciò che entrambe le parti si aspettano o vogliono dall’accordo. Julia raccomanda: “Coinvolgili nell’organizzazione della partnership. Ciò garantirà la proprietà da entrambe le parti e renderà il partenariato più forte nel tempo.”Quando entrambe le organizzazioni capiranno come una partnership li supporterà nel tempo, sarà più facile indirizzare la prossima linea d’azione. Per avviare una partnership, Julia dice, le organizzazioni non profit dovrebbero ” chiedere come puoi aiutarli. Forse puoi collegarli con leader civici, altri partner della comunità, altre risorse?”In questo modo, le organizzazioni non profit (specialmente quelle che sono più preoccupate di non avere nulla da offrire) possono stabilire il loro valore proprio fuori dal cancello.

Una volta stabilite le regole di base, è il momento di rock and roll!

Il futuro della tua partnership

Ottenere una partnership e mantenerne una non sono la stessa cosa. Per assicurarti che il tuo partner commerciale sia soddisfatto dei risultati del tuo accordo, assicurati di pianificare frequenti check-in o eventi in cui puoi toccare base. Le aziende vogliono vedere la prova che la partnership sta fornendo almeno un certo ROI, sia attraverso metodi di reporting (numero di eventi, metriche dei social media, aumento delle donazioni, ecc.) o attraverso storie di impatto. Ringraziando il business per il loro aiuto nel migliorare i vostri programmi di comunità, o per fare una nuova impresa possibile per il vostro no—profit, è un ottimo modo per riaffermare la loro decisione di collaborare con voi-anche se non ci sono benefici tangibili per la loro linea di fondo (ancora).

“Le partnership sono come giardini, hanno bisogno di cura e hanno bisogno di attenzione”, condivide Julia. “Non puoi semplicemente crearne uno e andartene. Siate grati, capire come il partenariato beneficia entrambe le parti, e riconoscere il loro coinvolgimento di frequente.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.