Disfunzione erettile: ruolo della disidratazione

 Disidratazione ed ED

La disidratazione compromette il flusso sanguigno ai tessuti erettili del pene, portando alla disfunzione erettile (DE)?

Le cause di ED in un individuo possono essere ampiamente classificate in vascolare, endocrino, psicogeno, neurogenico o metabolico (1, 2). Le cause neurogeniche includono Parkinsonismo, sclerosi multipla, incidenti cerebrovascolari. Encefalite, epilessia e demenza (4).

Le cause vascolari includono insufficienza arteriosa, perdita venosa, frattura pelvica che porta a lesioni uretrali una poliarterite (5). le cause metaboliche includono diabete mellito, ipertensione, iperlipidemia, obesità, sindrome metabolica, invecchiamento e disidratazione (6).

Le cause psicogene che portano all’ED includono ansia da prestazione, problemi di relazione, depressione e bassa autostima (7). Le condizioni endocrine come la carenza di testosterone, il trattamento per il cancro alla prostata, l’ipopituitarismo, il tumore pituitario e l’ipertiroidismo causano anche sintomi simili (8).

Indice

Qual è il legame tra disidratazione e ED?

Come già discusso, diversi sistemi nella carrozzeria in armonia per avviare e mantenere l’erezione. Un uomo raggiunge e mantiene l’erezione attraverso la seguente cascata:

  • Quando ti ecciti sessualmente, il tuo cervello invia segnali attraverso il midollo spinale.
  • Questo innesca il rilascio di sostanze chimiche come l’ossido nitrico, portando al rilassamento della muscolatura liscia in ogni corpo cavernoso.
  • Questo migliora il flusso sanguigno attraverso i corpi cavernosi, proprio come gonfiare un palloncino, causando gonfiore del pene, rigidità ed erezione.
  • Non appena si eiacula, il flusso sanguigno attraverso i corpi cavernosi diminuisce e il pene diventa flaccido.

Allo stesso modo, un’adeguata idratazione è essenziale anche per la salute sessuale. La disidratazione causa diverse complicazioni ed effetti collaterali, uno dei quali è ED temporaneo. Una corretta idratazione mantiene il volume plasmatico, consentendo un adeguato flusso sanguigno attraverso le arterie e le vene del pene.

Di conseguenza, disidratazione significa costrizione vascolare, mancanza di corretto flusso sanguigno, erogazione di ossigeno e altri nutrienti essenziali necessari per una corretta erezione.

La disidratazione e il basso volume del sangue causano anche il rilascio di angiotensina, che causa la costrizione vascolare. L’enzima di conversione dell’angiotensina converte l’angiotensina 1 in angiotensina 2, che è un vasocostrittore molto potente.

Questo sistema renina-angiotensina ha anche un ruolo nella funzione dei tessuti erettili (9). Alti livelli di angiotensina 2 nel corpo cavernoso del tessuto del pene provoca vasocostrizione che porta alla DE.

Pertanto, gli agenti farmacologici che bloccano questa via si dimostrano utili per l’erezione (9). Quindi, la disidratazione fa parte dell’eziologia vasculogenic di ED.

Come fai a sapere che sei disidratato?

Disidratazione significa che c’è un deficit nel contenuto totale di acqua del corpo. Può essere dovuto alla diminuzione dell’assunzione di liquidi o all’aumento delle perdite (10). Può essere classificato in lieve, moderato e grave.

Il primo e più evidente segno di disidratazione è la sensazione di sete. Tuttavia, non dimenticare che sentirsi assetati significa che sei” già ” disidratato. Per monitorare lo stato di idratazione del tuo corpo, dovresti essere attento ai segni di disidratazione.

Disidratazione lieve-moderata

  • Bocca secca, lingua secca, sete, mal di testa, letargia, affaticamento, pelle secca, debolezza muscolare, sensazione di testa leggera e mancanza di concentrazione.

Grave disidratazione

  • Occhi infossati, mancanza di lacrime, fontanelle infossate, ipotensione, tachicardia e stato di incoscienza.

Quali sono le cause della disidratazione?

Le cause di disidratazione possono essere ampiamente classificate in due categorie; diminuzione dell’assunzione e aumento delle perdite. Le perdite possono essere nella forma di quanto segue (10):

  • Vomito
  • Diarrea
  • Perdite di acqua insensibili come sudore e feci.
  • Diabete
  • Esposizione al calore
  • Febbre
  • Troppo esercizio fisico

Qual è la soluzione?

ED è una condizione terribile ed estremamente stressante che ogni uomo sperimenta. L’ED cronica ha effetti ancora più devastanti sulle relazioni, sulla salute, sull’efficienza e sulle prestazioni. Tuttavia, ED occasionale associato a cause facilmente curabili come la disidratazione ha una prognosi eccellente.

Il primo passo è la prevenzione! Si raccomanda agli uomini di bere 3.000 ml di acqua al giorno per mantenere un’adeguata produzione di urina e prevenire la disidratazione (11).

Tuttavia, se l’ED continua a persistere nonostante un’adeguata idratazione, o se ritorna occasionalmente, dovresti cercare un appuntamento con il tuo medico il prima possibile. È meglio eseguire alcuni test e trovare la causa principale del problema.

Conclusione

Idratazione e salute sessuale sono interconnesse. Per godere appieno della tua vita sessuale, è necessario monitorare tutti gli aspetti della tua salute, sia che si tratti di idratazione, nutrizione o psicogeno. Se ti senti disidratato, inizia a bere da sei a otto bicchieri d’acqua al giorno.

Tuttavia, questa assunzione di acqua dovrebbe essere indipendentemente dalla tua sete. Disidratazione e DE potrebbero essere collegati, ma questa connessione è temporanea e può essere facilmente affrontata da una corretta assunzione di acqua e prendersi cura di perdite extra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.