Giorno nazionale Croissant-30 gennaio 2020

Un croissant, s’il vous plaît.

Il 30 gennaio 2020 è dedicato alla celebrazione della prelibatezza traballante, burrosa, a forma di mezzaluna che sono i croissant. La maggior parte di noi associa i croissant alla cucina francese e assume che la loro origine risalga alla Francia. Ma la verità della loro creazione non è così semplice.

Il croissant è probabilmente nato in Austria nel 13 ° secolo sotto il nome di kipferl, che è venuto in varie forme. Le storie di come è stato creato il Kipferl (e, in definitiva, il croissant) sono leggende culinarie diffuse e persistenti, risalenti al 19 ° secolo. Alcuni egiziani affermano addirittura che il kipferl si basa sul feteer meshaltet, una sfoglia a strati creata nell’antico Egitto.

Le leggende includono:

  1. Racconti che il croissant è stato inventato in Europa per celebrare la sconfitta delle forze Omayyadi dai Franchi nella battaglia di Tours nel 732, con la forma che rappresenta la mezzaluna islamica.
  2. Che è stato inventato a Buda.
  3. Secondo altre fonti, fu creato a Vienna nel 1683 per celebrare la sconfitta degli ottomani da parte delle forze cristiane nell’assedio della città, come riferimento alle mezzelune sulle bandiere ottomane, quando i panettieri rimasti svegli tutta la notte sentirono l’operazione di tunneling e diedero l’allarme.
  4. Un’altra leggenda narra che Maria Antonietta introdusse per la prima volta la pasticceria austriaca in Francia quando si sposò con la famiglia reale e chiese la semplice torta a forma di mezzaluna della sua terra natale.
  5. Molti nel mondo arabo sostengono un’origine alternativa per il croissant. In questo racconto, il croissant è pensato per provenire dal feteer meshaltet, noto agli egiziani fin dalla XVIII dinastia (c.1292 AC o prima). Durante il periodo mamelucco (1250-1517 CE), una variante a forma di mezzaluna del feteer meshaltet chiamato “feteer halali” emerse e si diffuse in Europa e in Francia, dove divenne noto come il croissant.

Indipendentemente da come è venuto per essere, da 1869, il croissant era abbastanza ben consolidata per essere menzionato come un fiocco colazione. E nel 1872, Charles Dickens scrisse di ” the workman’s pain de ménage and the soldier’s pain de munition, to the dainty croissant on the boudoir table.”

In Francia, il croissant è diventato più sofisticato nel tempo, influenzato dallo stile della cucina del suo paese. Al suo livello più elementare, è un tipo frugale di pasticceria per la colazione, a base di pâte feuilletée (farina morbida di farina, lievito, burro, latte e sale).

CEO di ISI, Emilie è cresciuta in Francia e sorprende continuamente l’ufficio con deliziose prelibatezze francesi fatte in casa. Ecco i migliori consigli di cucina francese di Emilie:

  1. Metti il tuo vino rimasto nel congelatore in vassoi per cubetti di ghiaccio. Più tardi, puoi usare questi cubetti di ghiaccio di vino per le tue salse e per dare corpo ai tuoi contorni.
  2. Le erbe fresche possono diventare cattive rapidamente, il che è un peccato perché aggiungono qualcosa in più ai nostri pasti. Per conservare le erbe fresche, prendi un vassoio per cubetti di ghiaccio, mettici dentro le erbe, versa olio, freddo e voilà — le tue erbe fresche sono conservate per un uso futuro!
  3. Se il tuo piatto è insipido, aggiungi un tocco di acidità. L’acidità darà vita al vostro piatto. Un po ‘ di succo di limone o aceto riduce il grasso, esalta il gusto e risveglia piatti blandi. Come il sale e lo zucchero, l’acidità bilancia il gusto e fa brillare i tuoi piatti.
  4. Per rimuovere gli odori sgradevoli dalle mani dopo aver tagliato le cipolle o l’aglio, strofinarli con un cucchiaio di acciaio inossidabile. L’acciaio inossidabile assorbe i cattivi odori.
  5. Impedisci alle patate di germogliare posizionando una mela nel mezzo del sacchetto in cui le conservi.
  6. Quando metti troppo grasso in una zuppa o in un piatto, aggiungi un cubetto di ghiaccio. Il grasso si accumula naturalmente intorno al cubetto di ghiaccio. Quindi utilizzare un cucchiaio o un mestolo per estrarre il grasso.
  7. Quando la zuppa è troppo salata, aggiungere una patata sbucciata nella padella. La patata assorbirà il sale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.