L’aumento dei tappi a vite e dei tappi di plastica è dovuto a una carenza di sughero?

Caro Dr. Vinny,

È vero che c’è una carenza mondiale di sughero, e questo è il motivo per cui alcune cantine stanno passando a tappi a vite e tappi di plastica?

—Javier E., Città del Messico

Caro Javier,

Nonostante la crescente popolarità del vino, non sembra che ci sia una carenza di tappi, almeno non a lungo termine. Gli alberi di sughero sono piuttosto cool – non c’è bisogno di tagliare l’albero per ottenere la corteccia (che è la fonte di tappi di vino), e stripping gli alberi della loro corteccia non li fa male, anche se si deve aspettare qualche anno tra stripping. Ho letto che i produttori di sughero dicono che hanno comodamente abbastanza risorse per i vini di sughero per i prossimi 100 anni senza cambiare nulla.

Allora perché alcune cantine abbandonano il tradizionale tappo di sughero? Chiusure alternative, tra cui cose come tappi a vite, tappi di plastica e tappi di vetro, sono un modo per affrontare un composto indesiderato chiamato 2,4,6-tricloroanisolo, o TCA, che rende i vini ammuffiti e umidi. Il TCA è creato da un’interazione di fenoli (composti organici presenti in tutte le piante) con cose che a volte si trovano nelle cantine, come muffe e cloro. Il TCA è spesso ricondotto a tappi difettosi; quindi, i sapori che conferisce sono spesso semplicemente indicati come” macchia di sughero”, e un vino che soffre di contaminazione da TCA è spesso chiamato” tappato “o” corky.”In tutta onestà per i tappi, però, il TCA può anche provenire da casse di cartone o pallet di legno; può persino contaminare un’intera cantina. Ma i tappi sono probabilmente la fonte più comune di TCA, e questo è il motivo principale per cui le cantine li stanno abbandonando.

—Dr. Vinny

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.