Oh, così organizzato

Come usiamo il nostro tempo ogni giorno e i comportamenti che scegliamo di adottare possono produrre risultati positivi o negativi. Nel libro di Dan Harris, 10% più felice, mi sono imbattuto in alcune idee che hanno evidenziato di essere più intenzionale con il modo in cui passiamo il nostro tempo e dove concentriamo la nostra attenzione.

Quasi due decenni fa, Linda Stone, ex dirigente di Apple e Microsoft, ha identificato un fenomeno specifico e ha coniato il termine, continua attenzione parziale. Lei descrive questo come prestando attenzione parziale, continuamente. Stone dice che siamo motivati a farlo perché non vogliamo perderci nulla. Quando siamo sempre su, costantemente la scansione, e in allerta, produce un “senso artificiale di crisi costante.”Questo fenomeno è aumentato a causa del nostro maggiore uso e disponibilità della tecnologia.

Secondo Stone, alcuni dei risultati che possono derivare dall’impegnarsi regolarmente in un’attenzione parziale continua includono:

  • Avere una vita stressante

  • Operativo nella gestione delle crisi in modalità

  • Compromettere la capacità di riflettere, di prendere decisioni o di pensare in modo creativo

  • Essere sopraffatti o sovra-stimolato

  • Sensazione di incompiuto

  • Una sensazione di impotenza

Pietra, fa una distinzione tra il parziale continua attenzione e multi-tasking a causa del diverso impulso che li spinge. Crede che il multi-tasking sia guidato dalla produttività e dall’efficienza, mentre l’attenzione parziale continua è motivata dal desiderio di essere connessi e attenti alle migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.