Se CPR provoca costole rotte, Si può citare in giudizio?

Si dice, attraverso studi, che una parte significativa delle persone che ricevono la rianimazione cardiopolmonare può finire con costole rotte o altre ossa come risultato. Michael Sayre, portavoce dell’American Heart Association, ha affermato che le costole rotte sono da aspettarsi quando si fa la RCP e la preoccupazione generale di causare una rottura non dovrebbe scoraggiare le persone dall’aiutare qualcuno che è in arresto cardiaco. In uno studio, 71 pazienti sono stati scansionati e i ricercatori hanno scoperto che 22 avevano almeno una costola rotta e 14 avevano più interruzioni. Ma se CPR ha causato voi o una persona cara costole rotte, siete in grado di citare in giudizio?

In primo luogo, si deve capire CPR e come funziona. Richiede un soccorritore di mettere i talloni delle mani sul petto di una persona e spingere verso il basso almeno 2 pollici e 30 volte per giro di compressione toracica. Questo è pari a circa 100 volte al minuto.

Puoi citare in giudizio per lesioni?

Si potrebbe citare in giudizio, tecnicamente. Tuttavia, chi potrebbe anche pensare di? Diventa un po ‘ una domanda se vincerai o meno una causa contro la persona che ti ha salvato la vita in una situazione come questa. Il motivo è perché tutti gli stati portano buone leggi samaritane. Queste leggi fungono da scudo legale per quegli individui che rischiano la mischia per salvare vite umane. In notizie simili riguardanti le leggi del Buon Samaritano, quelli che si affrettano ad aiutare dopo l’esplosione della Maratona di Boston hanno uno scudo protettivo per le azioni che hanno preso quel giorno con il loro rapido pensiero. L’unica protezione che è limitata in questo è che il soccorritore di una vittima ferita potrebbe finire in tribunale se gli atti che lui o lei ha preso per consegnare gli aiuti sono considerati ‘sconsiderati.’

Le leggi del Buon Samaritano di alcuni stati sono ristrette e si applicano solo ai professionisti medici e non ai volontari; anche se, molte disposizioni per ogni stato sono molto simili. Molti stati non escludono la cattiva condotta gravemente negligente o intenzionale o sfrenata dalle protezioni del Buon Samaritano.

Cosa si deve dimostrare in un caso?

Per una consulenza legale gratuita, chiamare (201) 585-9111

Se stai seriamente considerando una causa contro le costole rotte sostenute da CPR, allora dovresti dimostrare che si è verificata una grave negligenza nelle loro azioni. La corte può prendere in considerazione il fatto che sei vivo e che la RCP deve aver funzionato, e anche il fatto che le costole rotte sono inevitabili quando si tratta di eseguire la RCP. Ciò significa che, da parte tua, sarebbe estremamente difficile dimostrare che le costole rotte sono state causate da grave negligenza. Altrimenti sei vivo e vegeto per parlarne.

Anche se tutto questo è vero, questo non significa che non si può mai citare in giudizio se si è feriti da personale medico. Malpractice medica è qualcosa di molto reale che si verifica ogni giorno quando le precauzioni adeguate non sono prese e un dovere standard di cura non è seguita attraverso con. Se un medico, un operatore sanitario o un’altra persona ha agito con negligenza e ha causato lesioni, consultare un avvocato esperto di lesioni personali. Puoi parlare con noi a MDL per una consulenza gratuita sul tuo possibile caso.

Chiama o scrivi (201) 585-9111 o compila un modulo di valutazione del caso gratuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.