Strumenti di pianificazione dei contenuti: Ciò che questi 4 team utilizzano per lavorare in modo più efficiente

Creare contenuti stellar non è una questione di mettere insieme parole, immagini e contenuti interattivi su uno schermo. Richiede un’attenta pianificazione, ricerca e talento – con l’aiuto di alcuni grandi strumenti lungo la strada.

Questi strumenti assistono tutto il processo – dalla pianificazione, all’assegnazione, all’esecuzione e alla consegna.

Quindi volevamo esplorare alcuni tipi diversi di team e guardare gli strumenti che usano per creare contenuti incredibili e basati sul valore.

Vediamo cosa stanno usando per soddisfare le loro esigenze e lavorare in modo più fluido come una squadra.

Storyhackers: Grandi marchi globali &Clienti Fortune 500

Il team di contenuti Storyhackers crea contenuti per grandi marchi globali e clienti Fortune 500, tipicamente nel mondo del marketing B2B o SaaS. Il loro crescente team di scrittori remoti sfrutta una varietà di strumenti e risorse per produrre lucido, contenuti di valore.

“Avevamo bisogno di un sistema di strumenti che fosse abbastanza flessibile per soddisfare le diverse esigenze di ogni azienda con cui lavoriamo, portando anche una maggiore trasparenza tra i nostri clienti finali e i nostri scrittori”, ha affermato Ritika Puri, co-fondatore di Storyhackers.

Puri ha notato che data la natura del loro lavoro, avevano sperimentato quasi tutti gli strumenti di content marketing sul mercato (come Contently, Skyword, Kapost e ScribbleLive.) E mentre amavano tutti quegli strumenti, non riuscivano a trovarne solo uno che soddisfacesse il loro particolare caso d’uso.

Così, invece, hanno studiato i modelli di tutti i loro diversi clienti e assemblato un all-star project management system utilizzando strumenti gratuiti oa basso costo, tra cui:

  • Trello per la gestione della produzione e per garantire la comunicazione tra produttori e dei clienti
  • Slack per la collaborazione interna con freelance partner
  • e-Mail e del buon, vecchio stile, telefonate a venire con contenuti di idee

Puri detto che per il livello successivo, la sua squadra sarà la costruzione di integrazioni personalizzate per garantire la connettività di tutti questi diversi sistemi.

“Finora, abbiamo una prima versione che attraversa dozzine di clienti”, ha detto. “Abbiamo avuto qualche singhiozzo, ma stiamo imparando modi in cui possiamo personalizzare gli avvisi e costruire integrazioni per mantenere a galla la nostra nave di scrittori e consulenti geo-dispersi.”

Ecwid: eCommcerce Widget e Piattaforma

Con un pubblico di più di un milione di venditori in oltre 175 paesi, il team di contenuti di eCommerce widget Ecwid prende sul serio la loro strategia di contenuti. Il loro obiettivo è quello di utilizzare un sistema di strumenti integrati che fornisce metriche e KPI che informano i loro sforzi ogni passo del cammino.

“Come una startup, cerchiamo di non perdere tempo facendo le cose che non offrono risultati utili,” Ecwid content manager Alina Vashurina ha detto. “Quindi, subito dopo la pubblicazione, divento un drogato di analisi e non riesco a smettere di guardare le metriche che ci dicono come funziona il post.”

Ecco come appare la loro collezione di strumenti di pianificazione dei contenuti:

  • Il team raccoglie idee per i post. Di solito brainstorms idee (per tutto, dalle idee blog alle strategie promozionali) e riempire il suo foglio di Google.
  • Utilizza CoSchedule come calendario dei contenuti.
  • Utilizza KissMetrics per sapere quanti clienti pagati ottiene.
  • Utilizza anche Google Analytics per studiare i KPI generali.
  • Utilizza un designer dedicato per disegnare tutte le copertine per i post. (Ha volutamente rifiutato le foto perché voleva immagini più significative.)
  • Utilizza Google Keyword Planner per scoprire come esattamente le persone cercano per soddisfare le loro esigenze di ricerca.
  • Di solito utilizza Google Docs per la scrittura, ma i suoi sviluppatori (che scrivono anche a volte) amano la carta.

Utilizzando questi strumenti insieme, il team Ecwid è in grado di tenere sotto controllo ciò che funziona e ciò che non è con un approccio metrica-driven. Andando avanti, la società prevede di aumentare i suoi sforzi di blogging e dipenderà ancora di più da questi strumenti per rendere il processo efficace e orientato ai risultati.

ThinkWarwick: SaaS di livello medio-aziendale &Marchi di e-commerce

Lavorando con clienti come Hubspot, LinkedIn e Marketo, ThinkWarwick sa che grandi strumenti rendono un processo di sviluppo di contenuti più affidabile e senza stress.

“Abbiamo un processo abbastanza snello per quanto riguarda la creazione di contenuti”, ha detto Jacob Warwick, fondatore di ThinkWarwick. “I nostri team utilizzano diversi strumenti che fluiscono senza soluzione di continuità per far funzionare il processo senza intoppi.”.

Ecco gli strumenti che il suo team utilizza regolarmente:

  • Il suo sistema di copywriter e di esperti in materia comunica principalmente attraverso Google Docs e Slack.
  • Durante il processo di scrittura, il suo team usa Grammarly per cogliere gli errori e suggerire miglioramenti editoriali.
  • Poi ottimizza per SEO e pubblicare attraverso WordPress.
  • All’interno di WordPress, ci sono un sacco di diversi costruito in strumenti che possono aiutare a ottimizzare per SEO, come Yoast.

La comunicazione è importante in tutto questo processo.

“Mentre puoi comunicare direttamente nei documenti di Google, preferisco usare Slack per conversazioni più dettagliate”, ha affermato. “Inoltre, molti dei miei clienti utilizzano già Slack nei loro team di marketing, quindi è molto facile comunicare con loro. Occasionalmente ho clienti che lavorano con Trello o KanBanFlow, ma non considero quegli strumenti essenziali per il mio flusso di lavoro.”

Indossabili disadattati: Tech and Fitness

Nel regno del tech fitness, Sarah White e il suo team di contenuti di Misfit Wearables utilizzano pochi strumenti per mantenere le cose ultra-semplici.

“Come la maggior parte delle aziende consumer, abbiamo un milione di canali digitali – tutti che devono essere allineati quando abbiamo un grande annuncio o un messaggio che esce”, ha spiegato. “Per questo motivo, ogni team mantiene un calendario separato e ricco di contenuti.”

Quando pianifica i contenuti, il suo team utilizza:

  • Fogli di lavoro Google per il suo contenuto, calendario
  • Trello per la pianificazione e l’assegnazione di contenuto
  • Google Docs per la scrittura e la modifica
  • Dropbox per la condivisione di file di risorse visive

“io uso Trello specificamente per costruire blog di idee e concetti creativi per multi-canale di esecuzione. È il modo migliore per costruire un’idea in modo graduale, dal brainstorming alla produzione, perché è così facile creare ampi raggruppamenti e includere rich media come foto, PDF, link ed elenchi che possono essere facilmente visualizzati”, ha affermato.

Preferenze dello strumento di pianificazione dei contenuti: somiglianze, ma diverse per tutti

Ogni team di sviluppo dei contenuti adotta un approccio diverso quando si tratta degli strumenti che utilizzano per pianificare, eseguire e quindi promuovere i contenuti che sviluppano insieme.

E mentre ci sono alcuni preferiti comuni, sembra che i team utilizzino molti degli stessi strumenti in modo diverso per servire i propri scopi unici.

Il principale da asporto: Proprio come molti marketer hanno stack tecnologici di marketing molto diversi, i team di contenuti scelgono e scelgono una varietà di strumenti diversi per trovare la combinazione di risorse che meglio si adatta alle loro esigenze.

Saranno tutti uguali? Non e ‘ probabile. E va bene cosi’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.